Informazioni generali

Talee di allevamento di magnolia, semi

Le magnolie nel nostro paese sono cresciute non molto tempo fa, ma con molto successo. Sempre più spesso le case di proprietà privata nei cortili possono vedere cespugli di medie dimensioni ricoperti di palle di fiori profumati di neve bianca o rosa pallido. In questo articolo impareremo come rendere questa bellezza ancora di più, cioè, trattiamo i metodi di riproduzione.

Le talee di allevamento di magnolia si praticano meglio nel primo anno di vita della pianta, quindi le nuove piantine cresceranno meglio. La fase di crescita attiva della magnolia avviene alla fine di luglio ed è allora che è meglio separare le talee. Nella parte superiore delle talee da taglio, devono essere lasciati due o tre foglietti e la parte inferiore deve essere trattata con qualsiasi mezzo inteso a stimolare la formazione delle radici.

Successivamente, le talee vengono piantate in un substrato pulito o semirimato con torba. Copri la pentola e assicurati che la sabbia sia sempre moderatamente bagnata. È importante mantenere la temperatura dell'aria nell'intervallo 19-22 ° C. A temperature più basse e una mancanza di umidità, gli zhivets non attecchiscono e muoiono. La maggior parte delle specie di magnolia coltivano radici fino a 8 settimane, solo la magnolia a fiore grande attecchisce fino a 4 mesi.

La pianta radicata continua a crescere in una pentola e solo dopo un anno può essere piantata in piena terra.

Riproduzione di semi di magnolia

Per coloro che amano iniziare il processo di coltivazione delle piante fin dall'inizio e hanno una grande quantità di tempo e pazienza, il metodo di propagazione dei semi di magnolia è adatto.

È necessario seminare i semi in autunno, subito dopo la loro raccolta, dalla primavera la loro capacità di germinare diminuirà in modo significativo. Prima della semina, è necessario scarificare i semi, cioè per rompere o tagliare il rivestimento con cui sono coperti. Lo strato di olio, che copriva i semi, viene rimosso dopo la scarificazione sciacquando i semi con una soluzione di sapone e ulteriore risciacquo in acqua pulita.

Per piantare scatole di necessità e substrato universale. I semi penetrano più a fondo nel terreno di 3 centimetri e scatole finché la primavera non viene portata in cantina.

All'inizio di marzo, le scatole vengono ridistribuite sul davanzale della finestra, assicurarsi che la terra non si asciughi in alcun modo e attendere la comparsa dei primi germogli. Vale la pena essere preparati per il fatto che nel primo anno cresceranno molto lentamente e raggiungeranno un massimo di 50 centimetri di altezza. Un anno dopo, le piante possono essere immerse e piantate in terreni aperti di torba.

Preparazione del seme per la semina

Coltivare la magnolia dai semi a casa è un processo piuttosto complicato. Richiede un approccio individuale. Pertanto, i coltivatori - i dilettanti cercano di scoprire il più possibile sulla semina dei semi.

Prima di germinare i semi di magnolia, devi prepararli in anticipo e gestirli correttamente. È possibile acquistare materiale vegetale in negozi specializzati. Si raccomanda di seminare i cereali direttamente nel terreno aperto. Questo è fatto in autunno da settembre a novembre. Se vuoi piantare un fiore in inverno nella serra, prima di quel momento devono congelare.

La stratificazione si riferisce alla modellizzazione speciale degli effetti del clima e delle condizioni ambientali su una pianta (ad esempio, freddo e umidità). Questo è un processo molto importante per la pianta. Colpisce l'esito positivo della riproduzione e l'ulteriore coltivazione della magnolia. La temperatura ottimale per la stratificazione dei semi di magnolia è + 5 ° C.

L'indurimento non ha ancora raggiunto il 100% di successo. Senza rispettare tutti gli standard di temperatura e le regole base di cura (temperatura che va da + 1 ° C a + 5 ° C con umidità del suolo costante), i semi semplicemente moriranno.

Congelare i semi con una tecnica speciale. Hanno bisogno di mettere un substrato ben bagnato. Si compone di foglie, gusci di cereali, segatura, fieno e altri componenti. Quindi il contenitore con materiale di semina viene trasferito in frigorifero per 21 giorni. Dopo questo tempo, vengono scongelati a temperatura ambiente e seminati nel terreno preparato e fertilizzato.

Semina i semi

I primi grani germinano 4 mesi dopo la stratificazione. Ciò significa che è il momento di piantarli in terra aperta (usare una pentola o una scatola). La magnolia, cresciuta dai grani, ha un gambo molto potente. Pertanto, si consiglia di selezionare la capacità di riproduzione e trapianto con l'altezza dei lati da 30 cm e oltre. Se ciò non avviene, la radice si appoggia costantemente al fondo, da cui la magnolia smette di crescere e muore. Se si osservano tutte le regole, all'inizio dell'autunno l'altezza delle piantine dovrebbe essere di circa 15 - 20 cm.

La salute della tua pianta dipende dall'assistenza che fornisci alle piantine. Il più importante sarà i primi 20 giorni. Durante questo periodo, cerca di creare le condizioni più confortevoli per la germinazione.

Affinché la magnolia si moltiplichi per seme, il risultato desiderato deve essere seguito da semplici regole:

  1. Assicurarsi che in una stanza in cui si trovano le piantine, ci sia sempre umidità e temperatura stabili.
  2. Non consentire le bozze. L'aria nella stanza deve essere fornita in modo uniforme.
  3. Gli scatti richiedono da 4 a 6 ore di luce al giorno (luce solare naturale o lampade fluorescenti).
  4. Mentre le piantine non sono piantate in terreno aperto, controllano costantemente l'umidità del terreno. Per mantenerlo al giusto livello aiuterà l'irrigazione regolare.
  5. Puoi fertilizzare il terreno un po 'con piccole dosi di fertilizzanti minerali.
  6. Dopo 7-10 giorni, appariranno i primi scatti. Sbarazzati di germogli invariabili in modo che i germogli forti abbiano abbastanza spazio per crescere.

Propagazione dei semi

Un collegamento importante nel processo di introduzione è quello di ottenere piante dai semi della riproduzione locale. Allo stesso tempo, il processo di adattamento è attivato, la riproduzione dei semi aumenta la resistenza della prossima generazione a fattori ambientali avversi (Avrorin, 1956, Gursky, 1957, Nekrasov, 1973, 1980, Lapin, 1974, Petukhova, 1981, Minchenko, Korshuk, 1987), che per magnolie amanti del calore particolarmente importante. Senza dubbio, le piante cresciute da semi di riproduzione locale, permettono di identificare i campioni più promettenti per la coltura nel luogo di introduzione. Tuttavia, l'introduzione della semina di semi stranieri è molto più promettente del trasferimento di piante da parte delle piantine e delle piantine. I metodi ottimali di allevamento in un nuovo habitat determinano il successo dell'introduzione.

Come risultato di molti anni di ricerca, sono stati condotti esperimenti con preparazione dei semi, diverse date di semina, il tasso di crescita delle piantine di vari tipi di magnolia, l'effetto dei sarcotest sulla germinazione dei semi e il tasso di crescita delle piantine, il rapporto delle parti sotterranee e fuori terra delle piantine nei primi anni della loro vita.

Nella letteratura scientifica sull'introduzione di piante legnose, si nota che la loro resistenza a fattori ambientali avversi in nuove condizioni di coltura aumenta di generazione durante la riproduzione dei semi (Maurin, 1967). Pertanto, al fine di aumentare la stabilità delle piante legnose, esse dovrebbero essere costantemente aggiornate a spese degli impianti di riproduzione locali. Naturalmente, il tempo di ricezione della riproduzione dei semi dipende dal momento dell'ingresso delle piante nella fase generativa e dalla transizione alla fruttificazione. Nelle nostre condizioni, 5 tipi di magnolie decidue sono entrate nel periodo di fruttificazione.

I semi di magnolia vengono prima raccolti. Per fare questo, le teste di frutta sono sparse su carta posizionata su un tavolo o uno scaffale. Man mano che l'eruzione dei semi cresce, i semi si raccoglieranno in qualsiasi contenitore e saranno inondati di acqua per 3 giorni. Dopo di ciò, i semi vengono strofinati attraverso un setaccio o altro dispositivo per liberarli dai sarcotest. Una volta rimossa la maggior parte dei gusci, i semi possono essere risciacquati in acqua con una piccola quantità di sapone per rimuovere lo strato di olio. Dopo di che, i semi sono ben risciacquati con acqua pulita più volte. Ora dobbiamo assicurarci che i semi siano stati conservati in un ambiente umido. Nel muschio di sfagno bagnato (4 parti di sfagno per 1 parte di semi) in un sacchetto di plastica possono essere collocati in un frigorifero domestico sullo scaffale centrale. Non conservare i semi asciutti. Perdono rapidamente la loro germinazione. Puoi conservare i semi fino alla semina primaverile in frigorifero e in un altro substrato (segatura bagnata, sabbia, torba), ma il muschio di sfagno è l'opzione migliore. I semi sono ben conservati in frigorifero e chiusi ermeticamente in un contenitore di vetro o plastica senza substrato. Tuttavia, prima di depositare i semi è necessario produrre una sorta di fungicida per proteggere dalle malattie fungine. Puoi fare a meno della conservazione delle sementi, se preferisci la semina autunnale.

Secondo i lavori di MG. Nikolaeva (1967, 1988), i semi di magnolia sono un tipo di seme con una dormienza fisiologica complessa e profonda. Pertanto, propone la stratificazione a lungo termine dei semi a temperature positive di circa 0-3 ° C come misura agrotecnica. Khvortskya (1982) afferma che i semi di magnolia stratificati in Abkhazia possono essere preservati senza perdere la loro germinazione, fino a 10 mesi.

I semi di magnolia sono racchiusi in un guscio duro, sono costituiti da un potente endosperma, un embrione sottosviluppato e sono caratterizzati da un tipo di dormienza profonda complessa, in conseguenza della quale non germina immediatamente dopo il raccolto. Il raggiungimento dell'embrione di massimo sviluppo può avvenire solo su un albero. I semi non sufficientemente maturi rimangono nevskhozhimi con qualsiasi stratificazione. Determinare la germinazione è la prevenzione dell'asciugatura, perché i semi perdono molto velocemente la loro germinazione. Dopo la raccolta, i semi devono essere seminati immediatamente o collocati in un ambiente umido: meglio di tutti con muschio di sfagno in un sacchetto di plastica (Korshuk, 1977, 1979). 4 - 4,5 mesi di trattamento a freddo sono considerati il ​​momento migliore. I semi dovrebbero essere rivisti settimanalmente e, se compaiono malattie fungine, vengono trattati con fungicidi. In caso di germinazione prematura, vengono posti in un frigorifero con una temperatura inferiore (direttamente sotto il freezer).

I semi di magnolia sono coperti con un cappotto di semi carnoso rosso - sarkotestoy. La succosa sarkotesta protegge i semi dall'asciugarsi, portando ad una completa perdita di germinazione, protegge durante il periodo di riposo. Molti ricercatori prima di seminare semi di magnolia consigliano di rimuovere il sarcotest (Minchenko, 1984, Minchenko, Korshuk, 1987). Si ritiene che la pulizia preliminare dei semi dal sarcotest promuova una certa riduzione del periodo precedente alla germinazione, un aumento del periodo di sviluppo e la lignificazione dei germogli, che è una delle condizioni per il loro inverno di successo in piena terra. La rimozione della sarcotestia contribuisce presumibilmente a una maturazione più rapida dei semi. Pertanto, nei nostri esperimenti, abbiamo usato semi in sarcotest e purificati da esso. Sono stati testati: semina autunnale di semi nel terreno, semina autunnale di semi in cassette di semina con la loro successiva conservazione in una serra di film non riscaldata fino alla fine di gennaio, dopodiché le scatole sono state portate in una serra riscaldata, semina autunnale senza stratificazione nella serra in cassette di semina.

La semina autunnale in piena terra è giustificata solo se eseguita in un solco profondo (10 cm.) Con terreno incassato a 4 cm. e con la successiva pacciamatura - con riscaldamento con segatura di 10 cm di spessore.Il processo è piuttosto laborioso, ma solo in questo caso la germinazione del terreno dei semi sarà almeno del 60%. Quando si semina in autunno senza pacciamatura e riscaldamento, la germinazione del suolo non supera il 4%.

La stratificazione fredda dei semi di magnolia prima della semina primaverile stimola la loro germinazione. I semi possono essere conservati in un sacchetto di plastica chiuso nel frigorifero. Il miglior substrato per la stratificazione è il muschio di sfagno. I semi sono stati posti in un muschio di sfagno bagnato in un frigorifero domestico sotto il freezer, dove sono stati congelati per 20 giorni. Successivamente, i semi sono stati rimossi dal frigorifero e conservati in laboratorio ad una temperatura positiva di + 16-20 ° C. Dopo 20-25 giorni, i semi sono stati unificati. Il 50% del numero totale era con piantine, l'8% è stato annuito, ma senza piantine, il 19% era gonfio, il 22% non si è gonfiato. Secondo dati letterari, si consiglia di conservare i semi di magnolia in una cantina a + 4-6 ° per 3 mesi in cassette di semina con una miscela di terra friabile, torba e sabbia (3: 1: 1) (Minchenko, 1984), in frigorifero a temperature positive (Minchenko, Korshuk, 1987) e Z.K. Kostevich (1968) considera il miglior metodo di riproduzione per la magnolia in condizioni di Bukovina: semina i semi appena raccolti in scatole in una serra.

Dopo il trattamento delle sementi con temperature negative, abbiamo seminato il 7-10 maggio in due modi (con l'inclusione di semi superficiali e profondi). Per la semina superficiale, i semi sono stati seminati in solchi profondi 2 cm e seppelliti con uno strato di terra di 1 cm Nel secondo metodo, i semi sono stati seminati in solchi profondi 6 cm e seppelliti con uno strato di terra da 3 a 4 cm Con processi di germinazione in profondità rallentati e altezza le piantine fino a metà luglio erano significativamente in ritardo rispetto all'altezza delle piantine coltivate da semi seminati con un piccolo ingombro. Tuttavia, entro la fine di luglio e, inoltre, dalla revisione dell'autunno (ottobre), non vi sono state differenze tra le piantine ottenute con la semina con diversi semi incorporati.

La semina in terreno chiuso è stata effettuata in cassette il 10-12 dicembre 1992. I semi sono stati precedentemente collocati in muschio di sfagno bagnato in un frigorifero domestico sotto un congelatore il 21 ottobre, dove sono stati congelati per 20 giorni. Successivamente, i semi sono stati rimossi dal frigorifero e sono stati unificati in condizioni di laboratorio entro il 5-7 dicembre, dopodiché sono stati seminati in una serra. Le piantine ottenute in questo modo, a maggio, avevano un'altezza di 5-10 cm e il 18 maggio sono state distrutte in un terreno aperto.

Delle tre varianti di riproduzione dei semi considerate da noi, la semina primaverile con semi stratificati ha dato i risultati migliori. La germinazione del suolo in questo caso era dell'80%, mentre in autunno la semina con pacciamatura e riscaldamento era del 60% e senza riscaldamento era del 4%. La raccolta di piantine coltivate nella serra in piena terra nel primo anno di vita nelle nuove condizioni ha mostrato un ritardo nella crescita. Durante la revisione autunnale di ottobre, l'altezza delle piantine era di 32 cm durante la semina autunnale, 45 cm durante la semina primaverile, e dopo la raccolta primaverile delle piantine dalla serra nel terreno aperto - 27 cm.

Nel processo di studio della riproduzione dei semi è stato condotto il seguente esperimento. Siebold semi di magnolia, seminati in cassette di semina, sono stati tenuti per due mesi in una serra non riscaldata (fino a gennaio). Successivamente, le scatole sono state portate in una serra calda con una temperatura di + 18-22 ° C. In tali condizioni, i semi iniziarono a germogliare il 22 marzo, 50 giorni dopo che le scatole furono portate in una serra calda. Prima della semina, i semi venivano conservati in una soluzione di acido gibberellico (250 mg / L.), come controllo, i semi venivano tenuti in acqua.

Nella fase del "ginocchio subfruitsal" delle piantine Max per semi non trattati da sarcotest, condito con acido gibberellico, è stato notato il 24 marzo ed è del 24%. Per semi senza sarcotest invecchiati nell'acido gibberellico - 15%. Per semi di sarcotest non trattati, invecchiati in acqua - 3%. Per semi senza sarcotest e invecchiato in acqua - 0%. Per i semi non trattati dal sarcotest e sostenuti nell'acqua di Max il numero di piantine nella fase "ginocchio seminascelato" è significativamente ritardato e non raggiunge un tale picco. È segnato il 28 marzo ed è del 18%.

Nella fase di cotiledone, la più alta germinazione del terreno di semi non depurati da sarcotest e invecchiati nell'acido gibberellico è del 77% (31 marzo). In purificato e invecchiato in acido gibberellico - 55%. Nel non trattato e invecchiato in acqua - 50%. In purificato e invecchiato in acqua - 26%. La massima germinazione del terreno per la pulizia e l'invecchiamento dell'acido gibberellico viene rilevata 10 giorni dopo, rispetto alla prima opzione (non sbucciata, condita con acido gibberelico) - 10 aprile. Per semi non trattati invecchiati in acqua, 19 giorni dopo - 19 aprile. Per i semi puliti, invecchiati in acqua, 33 giorni dopo - 3 maggio. E nel primo caso, la germinazione del suolo è del 77% e nel seguente: 75%, 72%, 60%.

Nella fase di comparsa della prima foglia (alla fine di marzo) l'energia di crescita si manifesta nella stessa sequenza. Nella variante con semi non trattati, conservati in una soluzione di acido gibberellico - il 10 aprile il 75% delle piante aveva una foglia vera, mentre nella variante con semi purificati, conservati in una soluzione di acido gibberellico il 10 aprile, solo il 70% delle piante aveva una foglia vera. Le piante cresciute da semi non trattati e invecchiati in acqua in questo momento avevano il 62% delle piante con una foglia vera. Le piante cresciute da semi purificati e invecchiati in acqua, il 10 aprile, avevano solo il 43% di piante con una vera foglia.

Il numero massimo di piante con una foglia vera si osserva anche in tutte le varianti successive con un ritardo. Se nel primo caso contrassegniamo questa fase il 10 aprile (il numero massimo di piante nella fase di comparsa di una foglia vera), quindi per la variante con semi purificati e conditi con acido gibberellico, Max è contrassegnato il 27 aprile, 17 giorni dopo e pari al 71%. Per i semi non trattati invecchiati in acqua, Max è osservato il 25 aprile, 15 giorni dopo e ammonta al 72%, e per i semi che sono stati puliti e invecchiati in acqua, Max è contrassegnato solo il 3 maggio, 23 giorni dopo e costituisce solo il 59%. Nella fase dell'aspetto del secondo foglio vero, il modello non viene violato. 20 апреля мы отмечаем 80% растений для варианта с неочищенными семенами, выдержанными в гибберелловой кислоте, 70% растений для варианта с очищенными семенами, выдержанными в гибберелловой кислоте, 64% растений для варианта с неочищенными семенами, выдержанными в воде, 45% растений для варианта с очищенными семенами, выдержанными в воде.

Maксимальное количество растений с двумя настоящими листьями также наблюдается во всех последующих вариантах с запозданием. Se nel primo caso segniamo la fase 20 aprile - 80%, poi per la variante con semi purificati e invecchiati nell'acido gibberellico, Max è marcato il 24 aprile, 4 giorni dopo e ammonta al 73%, per i semi non trattati tenuti in acqua, si osserva anche Max Aprile, ma ammonta al 70%, e per i semi che sono stati puliti e invecchiati in acqua, Max è contrassegnato solo il 3 maggio, 13 giorni dopo e costituisce solo il 57%.

Nella fase dell'aspetto del terzo foglio, il modello viene mantenuto, ma solo leggermente levigato. Il 3 maggio, in questa fase, si nota il 72% delle piante per la variante con semi non trattati invecchiati nell'acido gibberellico e il 72% per la variante con semi purificati che erano tenuti in acido gibberellico, il 67,5% per la variante con semi non trattati, stagionati in acqua e solo il 52% per la variante con semi puliti invecchiati in acqua.

Dopo aver conservato le sementi da noi raccomandate in un frigorifero domestico, è stato condotto il seguente esperimento con la semina di semi di magnolia Siebold in piena terra. Sono state poste due opzioni: 1. I semi beccati sono stati posti in un solco profondo e sigillati ad una profondità di 5-6 cm. 2. I semi non lapidati, ma gonfiati, sono stati posti in un solco poco profondo e li hanno incorporati a una profondità non superiore a 2-3 cm. La semina è stata effettuata il 22 aprile 1991. L'inizio dell'emergenza dei germogli è stato notato nella versione 1 del 29 maggio a 38 giorni dalla semina. Nella versione 2 - 8 giugno, 48 giorni dopo la semina. Rispetto a Kiev, i nostri terreni freddi in primavera ostacolano molto il processo di germinazione. Così, a Kiev, seminando magnolie, nella seconda metà di aprile, i semi iniziano a germogliare nella prima metà di maggio, i germogli compaiono dal 15 al 25 maggio (Minchenko, Korshuk, 1987). Tra l'emersione di massa delle piantine e l'apertura dei cotiledoni, passano 10-15 giorni. Entro ottobre, la lunghezza della parte fuori terra delle piantine nei nostri esperimenti ha raggiunto 12-18 cm, e la parte centrale della radice è 22-25 cm. A questo punto, le piantine delle varianti 1 e 2 erano quasi uguali, ma i migliori risultati erano ancora in 1 variante: 1 - l'altezza delle piantine 15.10.91 g - 18.8 cm ± 0.74, opzione 2 - l'altezza delle piantine 12.3 cm ± 0.60 . L'altezza massima delle piantine in 1 variante è di 28 cm. L'altezza massima delle piantine nella versione 2 è di 18 cm, il che dimostra la necessità sufficiente di una preparazione speciale dei semi per la semina.

L'esperimento è stato condotto in semina autunnale senza stratificazione nelle cassette di semina in una serra riscaldata di semi di diversi tipi di magnolia. La semina è stata effettuata il 18 novembre 1988. Prima della semina, i semi sono stati tenuti per 24 ore in una soluzione di acido gibberellico (250 mg / l), e i semi sono stati tenuti in acqua come controllo. I semi hanno cominciato a germogliare il 15 febbraio (dopo 89 giorni). I primi semi hanno cominciato a germinare Magnolia Siebold, poi Magnolia Kobus, poi Magnolia Sulange. I semi più lenti germinano la magnolia obovoidale. I primi germogli di questa specie sono comparsi il 5 maggio (168 giorni dopo la semina). L'energia di germinazione è stata significativamente stimolata e aumentata dopo il trattamento con acido gibberellico.

Si ritiene che i semi di magnolia perdano la loro germinazione molto rapidamente, ma questo si osserva solo se si seccano. Quando si semina con semi appena raccolti, l'emergere di germogli può anche essere osservato un anno dopo la semina, che abbiamo ripetutamente notato per Siebold magnolia, cobus, obovoidale. Tra l'emersione di massa delle piantine e l'apertura dei cotiledoni di solito occorrono 10-12 giorni. La principale condizione per la sopravvivenza e lo sviluppo positivo delle piantine è un'umidità del terreno uniforme e regolare. Si consiglia di iniziare a raccogliere piantine per il diradamento delle colture nel primo anno di coltivazione in giugno-luglio, scegliendo una giornata nuvolosa per questo (Minchenko, Korshuk, 1987). Nei nostri esperimenti, una raccolta nel primo anno non si è giustificata. Buoni risultati sono stati ottenuti durante la raccolta del secondo anno di vita delle piantine. In questo caso, la scelta è preferibile fare in primavera. Di norma, le piantine tollerano perfettamente il trapianto e, con l'osservanza delle regole agrotecniche elementari, non vi è praticamente alcuna perdita. È possibile disattivare la raccolta a condizione di semina contrassegnata (10 cm di fila e 20-25 cm tra le file) fino a 3-4 anni di età.

In diversi tipi di magnolia, l'altezza delle piantine nel primo anno della loro vita varia considerevolmente. Nella revisione dell'autunno, la crescita più debole è stata osservata per Siebold Magnolia - 2,2 cm ± 0,245. Nella magnolia a tre foglie - 2,88 cm ± 0,35. Magnolia farmaco -3,68 cm ± 0,47. Magnolia ha un autobus - 8,6 cm ± 0,587. Le piantine di Magnolia di Sulange hanno l'altezza più alta - 8,35 cm. ± 0.44 e 9.58 cm ± 0.48. Le piantine più allineate sono in Magnolia Sulange, dove il coefficiente di variazione della loro crescita è C = 16,65. Per un bus magnolia, il coefficiente di variazione è C = 21,72. Il più alto coefficiente di variazione per le piantine di Siebold magnolia, dove C = 35.12. È possibile che una tale variabilità intraspecifica fornisca a questa specie la massima resistenza invernale e la vitalità nelle condizioni locali.

Riproduzione vegetativa

Per i giardinieri, le piante coltivate vegetativamente sono più desiderabili perché di solito entrano nella fase di fioritura prima delle piante da seme.

Quando si esegue il lavoro di introduzione, le forme più interessanti sono sempre delle condizioni locali più appropriate (per la resistenza all'inverno, la produttività, la decorazione e altre qualità). La riproduzione vegetativa consente di salvare preziose caratteristiche e proprietà dei moduli selezionati. Le singole parti di piante hanno la capacità di differenziare un nuovo sistema di radici, una parte aerea o entrambi. Le parti non separate (ad es. Germogli, rizomi) sono anche in grado di trasformarsi in una nuova pianta. La riproduzione vegetativa di alberi e arbusti in natura può essere effettuata a spese di organi specializzati (talee, ciglia, rizomi, germogli di radici) o di specie non specializzate (rami e rami non separati o loro parti separate, germogli). Il valore della propagazione vegetativa consiste, in primo luogo, nel fatto che consente una riproduzione accurata di tutti i tratti della pianta materna in un nuovo individuo. Le piante propagate vegetativamente nei primi anni della loro vita sono una crescita più rapida delle piante da seme, raggiungono in breve tempo le dimensioni richieste per piantare aree verdi. Vegetativamente ha senso moltiplicare anche alcune piante, relativamente facilmente propagate dai semi. Negli habitat naturali, la magnolia è caratterizzata dalla radicazione dei rami inferiori a contatto con il suolo. Nelle nostre condizioni, stiamo assistendo al radicamento dei rami inferiori delle magnolie di Siebold, cobus e Sulange. Non abbiamo eseguito il blocco speciale dei rami, la loro caduta, la trazione del filo e il disegno di una ferita sotto forma di anello. Il radicamento dei rami più bassi senza alcuna assistenza da parte dell'uomo è iniziato nelle piante di magnolia di Siebold all'età di 15 anni. All'incirca della stessa età, la radicazione dei rami più bassi veniva osservata anche nelle piante di magnolia Kusbus e Sulange.

Quando si radicano le talee, le radici si formano su germogli che non sono ancora separati dalla pianta madre. Questo è probabilmente il metodo più antico di propagazione vegetativa e fu usato nell'antica Grecia. Questo è un metodo più costoso della moltiplicazione o dell'innesto dei semi, poiché sono necessarie aree sufficientemente grandi per produrre un singolo materiale. Tuttavia, per talea, si ottengono piante piuttosto grandi in un tempo più breve rispetto alla propagazione o all'innesto del seme. In primavera, un ramo basso, sparsi sul terreno, è piegato al suolo e appuntato con spilli di legno o di metallo. Qui, di solito, viene praticata un'incisione sotto forma di anello o lingua o filo trasportatore. La parte ferita può essere avvolta con sfagno per proteggerla dall'essiccamento. La parte superiore dell'output di stratificazione e legata a un piolo. È meglio se fai una rientranza sotto le talee e riempila con la miscela di terra. Questo può essere torba + sabbia, perlite o altre opzioni. Il letto non deve asciugarsi e è necessaria un'irrigazione regolare. Per la formazione di radici sufficientemente forti occorreranno 1 - 3 anni. Dopo di ciò, i rami vengono separati dalla pianta madre e collocati nella scuola materna per l'allevamento.

Il metodo di impiantare l'aria è noto da molto tempo e viene eseguito con vari metodi, ma di solito si riduce al fatto che una parte degli steli o rami non separati dalla pianta madre, dove è desiderabile provocare la formazione delle radici, viene tagliata, dentellata o sfuggita per causare l'accumulo di nutrienti. La più efficace è la rimozione di un solido anello di corteccia di gambo di 2,6-3,0 cm di larghezza. La corteccia viene completamente rimossa, ma è impossibile danneggiare il legno, in modo da non indebolire le riprese o causare la rottura dello strato d'aria. La parte di un gambo rilasciato da corteccia e situata poco sopra è trattata con sostanze fisiologicamente attive. L'uso di sostanze fisiologicamente attive per stimolare la formazione delle radici ha una vasta applicazione pratica, dal momento che attirano nutrienti, acqua, fitonmoni sul luogo di lavorazione, accelerando così la formazione delle radici. La parte trattata è rivestita con un materiale igroscopico che trattiene bene l'umidità e viene avvolto con un involucro di plastica per ridurre l'evaporazione. I bordi della cartuccia risultante sono saldamente legati e fissati al ramo adiacente per proteggerli dalla rottura. Il momento più adatto per questo ricevimento nelle Primorye meridionali è il periodo che va dall'inizio di maggio alla fine di giugno. Dopo 6-10 settimane, le radici si sviluppano bene sulle riprese e gli strati vengono separati dalla pianta madre e piantati in una serra, in una serra o in un terreno per un'ulteriore crescita materiale per 1 anno, dopo di che può essere piantato in un terreno aperto in un luogo permanente. Entro la fine della prima stagione di crescita prima del letargo, piantato in terreno aperto o talee serra, deve essere isolato, altrimenti moriranno dalle basse temperature. Lasciare gli strati fino alla prossima stagione di crescita sulla pianta madre è impossibile, poiché moriranno in inverno.

Per l'efficace applicazione del metodo dei piani d'aria nelle Primorye meridionali, è necessario sapere che le prime date sono le prime (all'inizio di metà maggio). Separare le stesse talee devono essere non oltre il 10 agosto e metterli in allevamento. In autunno, assicurati di chiudere l'inverno con materiale isolante (Petukhova, Vaskovskaya, Turkenya, Starodubtsev, 1987). Se gli strati sono separati dalla pianta madre a fine agosto o inizio settembre, possono essere coltivati ​​solo in serra.

L'esperimento di campionamento aereo è stato condotto durante quattro stagioni di crescita (1982-1985). L'oggetto dello studio è stato preso difficile alla magnolia (Siebold, Kobus, Sulanzha). Un tiro ad anello o un ramo giovane è stato rapidamente trattato con una soluzione concentrata di eteroauxina. Sono state testate due concentrazioni della soluzione alcolica della sostanza di crescita: una soluzione al 50% di alcool etilico contenente 1 mg e 20 mg di eteroauxina per ml di soluzione. La torba e la segatura bollita venivano usate come materiale igroscopico e si preferiva la segatura.

Quando si utilizza una concentrazione di eteroauxina 20 mg / ml per i layout dell'aria, non è stato possibile ottenere risultati positivi. Tutte le piante testate non avevano nemmeno il callo, mentre il trattamento delle piante con eteroauxina alla concentrazione di 1 mg / ml ha contribuito alla formazione di un buon apparato radicale (90-100%).

Nel 1983, i layout sono stati fatti nella seconda decade di giugno. All'inizio di settembre, furono separati dalla pianta madre e piantati in una serra. Nonostante i termini tardivi, tutti gli strati avevano un buon apparato radicale (la lunghezza delle radici variava da 8 a 12 cm.). In Siebold Magnolia sono state fatte 23 talee, che erano al 100% radicate. Anche il radicamento della magnolia di Sulange era al 100%. La stratificazione della pannocchia di magnolia è del 90% di sconto. Nel 1984, i layout furono realizzati nello stesso periodo del 1983, ma il risultato fu un po 'peggiore. Ciò è probabilmente dovuto alla secchezza dell'aria, che quest'anno è stata molto più elevata a giugno rispetto agli anni precedenti. Ziebold Magnolia aveva il 60% di lividi su 20 strati. Nel 1985, la magnolia di Siebold aveva l'80% di strati ammaccati di 20 pezzi.

Dopo un anno di crescita, le piantine ottenute dagli strati d'aria possono essere piantate in un luogo permanente. La semina dovrebbe essere fatta in primavera, e le piante fioriscono spesso nel primo anno di semina, ma i fiori non sono raccomandati per essere lasciati, poiché indeboliscono la pianta. La fioritura regolare delle piante derivate dalla stratificazione aerea inizia di solito a 3 anni dopo la semina.

Si ritiene che le magnolie decidue si moltiplichino per talea semilibrosa. Tuttavia, il tasso di trombe è molto basso e di solito non supera il 10-15% (Kostevich, 1968), e il 20% è considerato buono (Minchenko, Korshuk, 1987). Un effetto positivo può essere ottenuto solo con l'uso della serra, il riscaldamento inferiore del substrato del suolo, la temperatura controllata e l'umidità dell'aria, l'uso di stimolanti radicali. Nei nostri esperimenti, i risultati positivi sono stati ottenuti solo quando i tagli nella serra sul rack sotto il film. Il periodo migliore per i dati letterari è la metà e la seconda metà di giugno (Minchenko, Korshuk, 1987). Nel nostro esperimento, il momento migliore è stata la seconda metà di luglio e la prima metà di agosto. Questi cambiamenti nelle date del calendario sono spiegati dal ritardo nel passaggio delle fasi fenologiche di sviluppo nella nostra regione. Il periodo ottimale per la potatura della magnolia è il periodo di crescita attiva, quando i germogli semi-legnosi sono già formati sulla pianta (il grado ottimale di lignificazione del tessuto nella parte inferiore del germoglio). Il miglior substrato era sabbia. Il successo delle talee dipende in gran parte dalle condizioni di temperatura durante il periodo di approvvigionamento, dalla semina e dalle prime settimane di vita al posto delle talee. È stato stabilito che con una temperatura media giornaliera di + 19 + 21 ° C, un massimo non superiore a + 26 ° C, un minimo di + 15 ° C e una temperatura del substrato di + 22 + 14 ° C, sono garantiti risultati soddisfacenti di innesto. L'abbassamento della temperatura al di sotto di +15 ° C viola bruscamente la temperatura ottimale, con conseguente aumento della morte delle talee.

La riproduzione della magnolia con talee verdi è usata raramente a causa del loro basso tasso di radici radicali, così come una significativa escrescenza di talee radicate nel primo inverno e nella seconda stagione di crescita (Bojarezuk, 1982, 1983). Dopo lividi, si raccomanda di mantenere le talee nel sito di taglio fino alla primavera dell'anno successivo.

La posizione comune nel taglio è che le talee debbano essere tagliate da giovani esemplari o germogli vegetativi, senza toccare quei rami dove ci sono molte gemme generative. È preferibile innestare piante giovani e in crescita intensiva, il momento migliore per la raccolta di talee e l'innesto è la fine di giugno, all'inizio di luglio, solo all'inizio della lignificazione della parte inferiore della ripresa di un anno. Le talee per l'innesto verde vanno tagliate meglio al mattino o alla sera. Devono essere protetti dalla perdita di acqua (collocati in confezioni p / e immessi nel frigorifero) o immediatamente preparati per la semina. Sulla maniglia rimangono solo 2 o 3 foglie in alto. Se le foglie sono abbastanza grandi, viene lasciata solo metà della foglia per ridurre la perdita di acqua dalla grande superficie della foglia. Per stimolare la formazione delle radici, aumentare l'assorbimento dell'acqua e lo stimolatore di formazione delle radici (se usato), le incisioni sono eseguite sulla parte inferiore del taglio da entrambi i lati. La parte superiore del cambio è tagliata, ma senza danneggiare il legno. Le incisioni sono fatte con un coltello a forbice o rasoio. La loro lunghezza è di 2-3 cm e la larghezza dipende dallo spessore del taglio, ma non supera 0,3-0,5 cm. Dopo aver applicato i tagli, le talee vengono elaborate da stimolanti per la formazione delle radici.

E se, nonostante tutte le difficoltà, hai deciso di studiare la magnolia tagliando, puoi usare i seguenti substrati per la formazione delle radici: sabbia, sabbia + torba, sabbia + perlite, torba + perlite, perlite, vermiculite, ecc.

Non dobbiamo dimenticare il trattamento dei fungicidi per evitare la comparsa di malattie fungine.

Le talee di magnolia di solito iniziano a mettere radici dopo 5-8 settimane, ma per specie come la magnolia a fiore grande, il periodo si allunga della metà.

Le talee di solito rimangono nella serra fino all'anno successivo, quando vengono trasferite sul terreno aperto per la coltivazione. Se le talee sono state effettuate in campo aperto, è necessario un ottimo riparo per conservare le talee in inverno.

Un posto di rilievo tra i vari metodi di propagazione vegetativa è occupato dall'innesto di gemme (germogliamento) e talee (Hess, 1953). Questo metodo di riproduzione risolve il difficile compito di accelerare la crescita e ottenere frutti precedenti, nonché aumentare la resistenza e la resistenza delle piante attraverso l'uso di portainnesti speciali. Quei tipi di magnolia che, nelle condizioni di introduzione, per qualche motivo non portano frutto e sono difficili da propagare per talea, è consigliabile propagarsi per innesto. Una grande esperienza di riproduzione di magnolie decidue per innesto è stata accumulata nel giardino botanico dell'Università di Kiev (Korshuk, 1981, Minchenko, Korshuk, 1987). Le vaccinazioni vengono effettuate all'inizio della primavera in serra o in campo aperto con metodi di copulazione migliorata, nel calcio o nella fessura laterale. Le vaccinazioni di varie specie appartenenti allo stesso genere richiedono uno studio attento e la selezione di specie compatibili (Gortman, Kester, 1968, Korshuk, 1981). В Приморье культура ценных интродуцентов на устойчивых корнях определяется и тем, что почвы здесь промерзают на 1,2-1,4 м при минимуме снега. Прививка на устойчивых подвоях повышает зимостойкость. Размножение прививкой перспективно для усиления биологических свойств, повышающих жизнедеятельность растения в условиях интродукции. В качестве подвоя в южном Приморье, видимо, более всего подойдут саженцы магнолий Зибольда и кобус.I giardinieri americani usano solitamente un cobus e uno appuntito come un magnolia.

Tuttavia, la vaccinazione richiede uno spazio sufficientemente ampio ed è più laboriosa dell'innesto. Le piante da innestare (innesti) devono essere preparate in anticipo e piantate in contenitori di dimensioni non inferiori a 20 x 30 cm. Per chi ama i giardinieri, il metodo di innesto è molto conveniente e può essere utilizzato quasi tutto l'anno (in primavera, in piena estate - in erba, alla fine dell'inverno - un taglio in serra). Le piante utilizzate per l'innesto di solito hanno uno spessore della matita (sia innesto che brodo). L'adesione termina dopo 2-3 settimane in serra o 3 - 6 settimane all'aperto. Dopo di che è necessario allentare la benda in modo che non si attacchi alla pianta. Quando germoglia, effettuato a metà estate, l'anno successivo viene tagliato lo stock sopra il sito in erba. La potatura viene effettuata dopo l'inizio della crescita del rene vaccinato 10-15 cm sopra il sito di inoculazione. Tale potatura stimola la crescita dei rampolli.

Come puoi vedere, ci sono molti metodi per l'allevamento delle magnolie. Come usare?

Un giardiniere che vuole procurarsi qualche pianta per sé e per i suoi amici, dovrebbe provare a stratificare e vaccinare. Questi metodi sono poco costosi e possono imparare velocemente. Non richiedono costose attrezzature per l'appannamento, dispositivi speciali per il riscaldamento del suolo.

Metodi di allevamento di magnolia

Come nel caso di altri nobili arbusti ornamentali, i principali metodi di allevamento della magnolia possono essere suddivisi in 2 gruppi:

  • Riproduzione vegetativa (per talea e margotta)
  • Propagazione dei semi.
Ciascuno di questi metodi ti consente di raggiungere l'obiettivo: far crescere una magnolia. La riproduzione vegetativa è più semplice, comprensibile e accessibile ai giardinieri che non hanno tale esperienza, ma le persone esperte preferiscono crescere dai semi, poiché è la chiave della purezza della varietà e della salute dell'arbusto in futuro. Questo metodo è più laborioso, ma spesso risulta essere giustificato.

Come propagare i semi di magnolia

La riproduzione dei semi è un processo piuttosto complicato che richiede un approccio speciale, motivo per cui ogni fiorista principiante cerca di imparare come piantare la magnolia per seme.. I semi preparati e pre-trattati (in questa forma, molto spesso si trovano sugli scaffali di negozi specializzati) possono essere seminati direttamente in piena terra (da settembre a novembre) o congelare i semi in anticipo e seminare in una piccola serra in inverno.

Stratificazione di semi di magnolia

La stratificazione è un processo di imitazione artificiale dell'influenza dell'ambiente e delle condizioni climatiche su una pianta. Prima che i temkak germinino i semi di magnolia, devono essere sottoposti a stratificazione. Questo processo influisce direttamente sul risultato finale della moltiplicazione e coltivazione della magnolia. La stratificazione del seme di magnolia dovrebbe essere effettuata a circa + 5 ° С.

I semi sono congelati secondo una tecnologia speciale. Dovrebbero essere decomposti in un substrato ricco di umidità (segatura, fogliame, buccia di grana, fieno, ecc.) E posti in un congelatore per 3 settimane. Subito dopo, il pezzo viene rimosso, scongelato a temperatura ambiente e seminato in un terreno aperto preparato e concimato.

Quando seminare

Alcuni mesi dopo la stratificazione (di norma non più di 4), i primi semi iniziano a schiudersi, il che è un segnale per piantarli in un terreno aperto, una cassa o una pentola. Quando la magnolia è piantata con semi, forma un fittone abbastanza massiccio, quindi la capacità di riproduzione e di reimpianto dovrebbe essere più di 30 cm di altezza - altrimenti la radice si appoggia al fondo e la magnolia smetterà di crescere rapidamente o completamente. All'inizio dell'autunno, le piantine dovrebbero essere alte 15-20 cm.

Requisiti del suolo

L'arbusto di magnolia è piuttosto estroso non solo per la cura iniziale, ma anche per le condizioni del terreno. Il risultato finale della coltivazione e della riproduzione determina in gran parte la fertilità del suolo e il suo contenuto di carbonati. È inoltre estremamente importante che, prima del primo sbarco, sia organizzato un sistema di drenaggio completo sul sito, in grado di assicurare il costante mantenimento di un dato livello di umidità del suolo.

L'efficienza della crescita può essere migliorata aggiungendo fertilizzanti organici e composti minerali multicomponenti al suolo, che sono disponibili e offerti in quasi tutti i negozi di fiori.

Come seminare magnolia

La crescita della magnolia dai semi deve necessariamente iniziare con la stratificazione, che aumenta significativamente il tasso di germinazione. La magnolia viene seminata a una profondità di 4-10 cm (a seconda della gravità e della scioltezza del terreno). La germinazione dei semi in questo caso supera raramente il 70%, il che significa che i semi possono essere seminati in abbondanza, ritirandosi l'uno dall'altro a una distanza minima. Crescere dopo 20-25 giorni può essere piantato direttamente in giardino (per farlo meglio nella stagione calda). La distanza dovrebbe essere scelta, tenendo conto dell'ulteriore crescita dell'arbusto di magnolia.

Cura delle piantine

Dopo che i semi di magnolia hanno dato i primi germogli, il processo di riproduzione e crescita dovrebbe essere preso in modo più attento e responsabile. I primi scatti sono un certo indicatore della correttezza delle azioni nelle fasi precedenti. I semi potrebbero non germogliare allo stesso tempo, quindi dovresti continuare a prenderti cura dei germogli.

Le piantine di magnolia cresciute dai semi, fino alla completa messa a dimora in terreno aperto, sono sensibili ai cambiamenti delle condizioni climatiche e del terreno. Pertanto, durante le prime 2-3 settimane si consiglia di ricreare le condizioni più confortevoli per la crescita e il rafforzamento dei germogli di magnolia. Rendilo semplice:

  • Il contenitore con i germogli dovrebbe essere in una stanza con una temperatura e un tasso di umidità costanti,
  • È necessario creare le condizioni per una fornitura uniforme di aria fresca e proteggere i semenzali dalle correnti d'aria,
  • Le riprese giornaliere dovrebbero ricevere luce (artificiale e / o solare) fino a 4-6 ore,
  • Prima di piantare in terreno aperto, l'umidità del terreno deve essere monitorata, mantenendo la sua irrigazione regolare,
  • Il fertilizzante addizionale del terreno è permesso con una piccola quantità di fertilizzanti minerali,
  • Dopo 1-1,5 settimane dopo la comparsa dei primi germogli, è necessario liberare il contenitore di germogli dolorosi e piccoli, liberando così lo spazio per lo sviluppo e il rafforzamento del sistema radicale di forti germogli di Magnolia.

Come propagare la magnolia con la stratificazione

Se per qualche motivo il risultato della riproduzione dei semi non fosse soddisfacente, vale la pena utilizzare la riproduzione mediante stratificazione. Questo metodo è più efficace per la coltivazione della magnolia di arbusti. Per fare questo, è sufficiente piegare i rami a terra all'inizio della primavera, appuntarli saldamente (assicurando la completa immobilità), e dall'alto versare una collina di terreno sciolto di circa 20 cm di altezza. L'accelerazione della formazione e della crescita del sistema radicale può essere assicurata da una piccola tacca anulare nel mezzo della parte di atterraggio della museruola. In questo modo puoi ottenere fino a 3 piantine supplementari da ciascun arbusto o albero disponibile. La riproduzione mediante stratificazione dà risultati molto più veloci della semina o della propagazione della magnolia per talea (da 1 a 3 anni). È anche possibile creare curve d'aria, che possono essere preparate da maggio fino alla fine di giugno. Il ramo su cui è necessario causare il radicamento è inciso ordinatamente o completamente eliminato dalla corteccia. Un luogo nudo dovrebbe essere trattato in modo abbondante con stimolanti della crescita. Subito dopo, l'area trattata è coperta di muschio e avvolta strettamente in un film.

Quando e come preparare le talee

La raccolta delle talee di magnolia non differisce da un processo simile in relazione ad altri alberi o arbusti. La migliore riproduzione si nota tra i tagli fatti da ramoscelli di due anni. La preparazione delle talee è meglio fare in primavera. Per preparare il taglio per il radicamento, i rami vengono tagliati direttamente sotto il germoglio (retrattili 2-3 mm), dopo di che 2 foglie inferiori vengono rimosse sul taglio risultante, lasciando 2 foglie sopra di esse. Foglie troppo grandi vengono accorciate di 2/3 della lunghezza. Il secondo sottosquadro è 4-6 cm sopra le foglie di sinistra La preparazione del taglio deve essere completata con il suo trattamento in una soluzione di stimolatore di radici o il suo analogo accessibile.

È possibile realizzare il pezzo e le talee. Per fare questo, tagliare con cautela il piatto fogliare con uno scapo, sul quale dovrebbe rimanere un sottile strato di corteccia. In questo caso, è importante che il rene esistente non sia interessato. La fase finale della raccolta è l'elaborazione del taglio nello stimolatore di formazione delle radici.

Come scegliere il terreno per piantare talee

Altrettanto importante è la scelta del suolo per la semina. Indipendentemente dal metodo di allevamento scelto, si consiglia di scegliere terreno aperto con una reazione neutra o con una leggera acidità. Ciò è dovuto al fatto che i componenti calcarei uccidono rapidamente anche il sistema radice avanzato di questo arbusto. Il risultato dello sbarco del taglio dipende anche in larga misura dalla presenza di componenti minerali e fertilizzanti nella composizione del terreno.

Tra le altre cose, la magnolia è un albero, la cui riproduzione è anche possibile da un taglio, in terreno sabbioso e sabbioso svanirà rapidamente, fino alla morte. Un sito di atterraggio ideale è un letto con terreno sciolto, leggero, fertilizzato e un sistema organizzato di drenaggio e irrigazione.

Piantare e curare le talee

È importante capire non solo quando piantare una magnolia nel terreno, ma anche come farlo correttamente in un caso particolare. Piantare talee di magnolia in terreno aperto deve essere effettuato solo dopo che la pianta forma un apparato radicale sufficientemente forte e autosufficiente, in vista del quale subito dopo aver tagliato e lavorato il taglio è meglio piantare e mantenere in condizioni di serra. L'atterraggio sul sito, di regola, viene effettuato dopo 2-3 mesi dal taglio. Il periodo più favorevole per la semina - la fine di giugno - la metà di luglio. È durante questo periodo che la magnolia cresce più attivamente.

Il suolo del sito di atterraggio deve essere allentato e fertilizzato e deve essere installato anche un sistema di irrigazione e drenaggio. Sulla base della lunghezza totale del taglio, viene sepolto 5-10 centimetri, lasciando cadere terreno fertile e sciolto.

Affinché il gambo si stabilisca meglio e inizi la crescita attiva, deve essere irrigato ogni 3-4 giorni, controllando un livello costante di umidità. La pianta dovrebbe anche essere protetta da correnti d'aria e parassiti. Per formare una crescita verticale può essere utilizzato il supporto, installato in prossimità della maniglia. Ulteriore cura per la magnolia è la stessa di altre piantine - irrigazione tempestiva, concimazione, trattamento da parassiti.

Una varietà di metodi e approcci alla coltivazione e alla moltiplicazione della magnolia è piuttosto ampia e accessibile a quasi tutti. Raggiungere il risultato della riproduzione della magnolia è semplicemente seguendo le raccomandazioni presentate sopra. È importante ricordare che l'applicazione di piccoli sforzi nel processo di crescita di aristocratici arbusti di magnolia si trasformerà sicuramente in un fiore di una bellezza senza precedenti, degno dell'orgoglio dei proprietari e dell'invidia dei loro vicini.

Guarda il video: Potatura e coltivazione della magnolia grandiflora (Luglio 2019).