Informazioni generali

Come identificare la salmonellosi nei polli: metodi per affrontare la malattia

Nell'allevamento di pollame sono necessarie conoscenze sulla salmonellosi nei polli, sui sintomi e sul trattamento. È difficile trattare questa malattia negli uccelli di un grande gregge. Possono rapidamente infettarsi a vicenda, sarà impossibile tenere traccia di questo processo. Pertanto, gli individui malati vengono separati dal gregge e distrutti. E il resto sono trattati con agenti antibatterici.

salmonellosi

La salmonellosi degli uccelli è una malattia infettiva che colpisce gli esseri umani. C'è la possibilità di infezione al contatto con un uccello malato. E i consumatori ordinari possono essere infettati dai prodotti a base di pollame.

Agente causale

La malattia è causata dal microbo della salmonella. Il nome del batterio ricevuto dallo scopritore D. Salmon, che ha scoperto questo bastone nella febbre suina. Il maggior danno all'industria del pollame è causato da tre tipi:

  • Enterite da Salmonella,
  • Salmonella Typhimurium,
  • Salmonella Gallinarum-Pulumum.

Il monitoraggio statale delle aziende avicole in Russia nel 2014 ha rivelato che oltre il 60% delle aziende avicole del paese sono infette da salmonellosi. Inoltre, nel 92% dei casi l'uccello era un portatore di S. enterite e solo nell'8% delle aziende agricole è stato trovato S. pullorum.

Questi due tipi di salmonellosi hanno un corso e una natura della malattia completamente diversi. La malattia causata da C. enterite, chiamata salmonellosi-paratifo degli uccelli. L'infezione che si sviluppa da S. gallinum-pullorum è chiamata pullorosis, o pullorosis-tifo, e non è pericolosa per l'uomo, ma richiede ancora un trattamento nei polli.

Suscettibile alla malattia, a tutti i tipi di animali domestici e selvatici e agli esseri umani. Il pollame, i polli (compresi i polli da carne), i tacchini, i giovani uccelli acquatici, i piccioni e le quaglie sono i più sensibili alla salmonellosi. L'uccello è infetto da mangimi, acqua (soprattutto anatre e oche), oggetti per la cura, biancheria da letto, imballaggi riciclati, dai genitori attraverso un uovo, o si ammala di batteri sulla superficie del guscio. I portatori del patogeno possono essere roditori, insetti, vermi pasto, zecche e cimici.

Lo schema illustra chiaramente le potenziali fonti di pericolo virale.

Cause di malattia

Molto spesso, i polli si infettano quando mangiano mangime o acqua. Tuttavia, l'ingestione di salmonella non causa necessariamente malattie. Tutto dipende dal tipo di microbo, dalle condizioni del pollame, dalla sua età e dalla resistenza generale alle malattie.

Il surriscaldamento o il sovraraffreddamento di giovani stock, condizioni abitative insalubri, una grande concentrazione di bestiame, acqua stagnante e rifiuti di corpi idrici contribuiscono alla malattia. Negli incubatoi, l'infezione di massa di giovani ceppi può verificarsi al portello, con il microbo che penetra attraverso le vie respiratorie.

Nelle grandi allevamenti di pollame, il patogeno viene registrato più spesso con mangimi o uova da riproduzione. Questo provoca un focolaio di polli salmonellosi, che dura circa un anno. Quindi, a seguito delle misure adottate e del cambio tecnologico del bestiame, l'economia sta migliorando.

La Salmonella colpisce principalmente il sistema digestivo, quando penetra attraverso le vie respiratorie - i polmoni, quindi il microbo può diffondersi in tutto il corpo attraverso il flusso sanguigno e causare sepsi - una reazione infiammatoria generale. Nel decorso cronico della malattia, le articolazioni sono spesso colpite, che si manifesta come zoppia. Diverse specie di uccelli hanno le loro caratteristiche del decorso della malattia. Considerali in dettaglio.

I polli più sensibili sono fino a due settimane di età. I primi sintomi della salmonellosi nei polli possono essere osservati 2-4 giorni dopo l'infezione. La malattia si manifesta in forma acuta e subacuta, principalmente con danno polmonare.

I sintomi più frequenti

  • depressione, sonnolenza, debolezza muscolare,
  • lacrimazione,
  • secrezione nasale
  • difficoltà a respirare, respiro affannoso.

Nei polli di età superiore alle 2 settimane e fino a un mese, si osservano contemporaneamente diarrea e goite atonia contemporaneamente a insufficienza respiratoria. La morte si manifesta entro 5-10 giorni: possono comparire convulsioni e la testa che si abbassa sulla schiena a causa dell'intossicazione. La mortalità dei polli con salmonellosi varia dal 15 al 30%. Le galline malate sono stentate, rimangono a lungo portatrici di salmonella e possono infettare altre persone.

Nei polli di età superiore ai 50 giorni e nei polli adulti, la malattia è cronica o nascosta. I polli possono morire per infiammazione della cloaca o peritonite massiccia di tuorlo senza sintomi e, di conseguenza, senza trattamento.

La pullorosi (diarrea bacillare bianca, tifo) è una pericolosa malattia di polli e tacchini, causata da Salmonella gallinarum-pullorum. Il decorso della malattia dipende dal metodo di infezione. In caso di infezione aerogenica (attraverso l'aria) in un incubatore, i polli si ammalano nei primi giorni di vita (fino a cinque giorni).

  • sonnolenza, molti polli stanno con gli occhi chiusi,
  • diarrea bianca o bruno-verdastra,
  • mancanza di respiro
  • intasamento della cloaca con materia fecale appiccicosa,
  • cianosi del pettine e delle mucose.

La morte si verifica in 1-2 giorni, la mortalità raggiunge il 50-100%.

Le avarie nella trasmissione della salmonella dai loro genitori muoiono nelle prime ore dopo il ritiro. In altri casi, c'è un decorso acuto della malattia nei primi 10 giorni di vita:

  • gli avanzi di tacchino sono inattivi,
  • c'è sete, deterioramento dell'appetito,
  • diarrea giallo pallido, appiccicosa, pastosa,
  • intasare la cloaca
  • mancanza di respiro
  • convulsioni nella fase finale.

Anche i giovani fagiani e le farfalle soffrono di pullorosi.

Senza trattamento, la mortalità da pullorosis è alta. Con un trattamento tempestivo, l'uccello malato si riprende, guadagnando gradualmente peso vivo e può dare una buona produttività della carne.

Negli uccelli adulti, la pullorosi è asintomatica, a volte la peritonite del tuorlo si presenta a strati.

Il corso della malattia in oche e anatre

Gli uccelli acquatici portano il virus più forte dei polli. I giovani sono sensibili - paperi, anatroccoli, specialmente all'età di 10-15 giorni. I primi segni della malattia nelle papere si osservano 2-3 giorni dopo l'infezione, nei anatroccoli - in 3-7 giorni. Se infettati in un incubatoio, i sintomi possono comparire dopo 12 ore. Di conseguenza, in questo caso, il trattamento della salmonellosi dovrebbe iniziare immediatamente.

Nel corso acuto della salmonellosi nelle papere e nei anatroccoli, si notano i seguenti sintomi:

  • perdita di appetito
  • sonnolenza,
  • camminata instabile, molle,
  • diarrea,
  • difficoltà a respirare
  • infiammazione delle articolazioni delle gambe e delle ali,
  • sanguinamento dagli occhi, incollando le palpebre.

Gli anatroccoli rotolano giù dalla loro parte o dalla loro schiena, muovendo strenuamente le loro zampe. La mortalità degli anatroccoli è del 15-30%, le papere del 45-80%.

Il decorso cronico della salmonellosi è caratteristico degli uccelli di età superiore ai due mesi ed è accompagnato da disturbi dell'intestino, ricorrenti e ricorrenti. Negli uccelli acquatici adulte in condizioni sfavorevoli, lo stato portatore può trasformarsi in una forma subclinica della malattia, mentre nella mandria si osserverà la mortalità degli strati dalla peritonite del tuorlo.

Altri tipi di pollame

Nelle pozioni di tacchino, la salmonella provoca disturbi intestinali, esaurimento, debolezza delle gambe e morte rapida. Se infetto fino a 10 giorni di età, è possibile, come nelle papere, avere un decorso iper-acuto della malattia. Un tacchino malato è stato a lungo un portatore di salmonella.

Le colombe hanno due forme di salmonellosi. In forma intestinale, i sintomi sono:

  • oppressione,
  • rifiuto di alimentazione
  • diarrea acquosa verdastra
  • gonfiore delle articolazioni delle gambe e delle ali,
  • piccoli noduli compaiono sotto la pelle delle articolazioni.

Gli uccelli perdono la capacità di volare, si muovono con l'aiuto delle ali, zoppicare, le ali e le gambe tremano finemente.

La forma nervosa della salmonellosi nei piccioni si sviluppa in seguito all'intestino ed è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • convulsioni,
  • perdita di coordinazione,
  • danni agli occhi, persino cecità.

L'uccello giace su un fianco con un collo attorcigliato, a volte ribaltato sul dorso. Quando la forma nervosa della morte si verifica dalle convulsioni.

La diagnosi di salmonellosi è confermata dal laboratorio veterinario dopo aver esaminato i cadaveri di uccelli morti e il materiale proveniente da individui malati. È inoltre possibile ottenere raccomandazioni sulla scelta del farmaco antibatterico per il trattamento della malattia.

Il trattamento della salmonellosi nei polli non è sempre efficace, poiché l'agente patogeno diventa rapidamente resistente agli antibiotici. Il pollo malato resta indietro nella crescita e nello sviluppo. Pertanto, ovviamente gli uccelli malati vengono uccisi e smaltiti, e il resto della mandria viene sottoposta a trattamento con farmaci antibatterici.

Lista di antibiotici

  • cloramfenicolo,

Per il trattamento anche in una piccola fattoria è più redditizio acquistare cloramfenicolo veterinario nella confezione da 500 compresse. In Russia produce "Ascont +" dalla regione di Mosca.

Il farmaco ad ampio spettro più popolare con l'ingrediente attivo enrofloxacina - Bayeril Bayer (Bayer).

Soluzione al 4% di gentamicina solfato, farmaco veterinario. La foto viene aumentata facendo clic.

Il dosaggio è di 5-10 mg di principio attivo per kg di peso vivo per gli animali giovani e di 45-50 mg per gli uccelli adulti. Gli antibiotici è meglio bere con acqua.

Inoltre, è possibile somministrare le preparazioni alimentari della serie nitrofuran: furazolidone, furagina al ritmo di 4-6 g per 10 kg di mangime.

Per mantenere i probiotici della microflora intestinale vengono risucchiati:

I bifidobatteri sono forniti asciutti, dovranno essere diluiti in acqua secondo le istruzioni prima di trattare i polli.

Gli agenti antibatterici vengono somministrati per cinque giorni, probiotici - 7-14 giorni.

Dopo il corso del trattamento, l'esame batteriologico della lettiera viene effettuato al fine di escludere i batteri nella mandria. Nel caso di una reazione positiva, la terapia farmacologica deve essere ripetuta.

Controllo dello stato

Come già notato, la salmonellosi è costantemente monitorata dalle agenzie governative. Nell'industria del pollame, il programma di controllo della salmonella comprende diverse aree.

  1. Controllo batteriologico del trasporto della salmonella nelle mandrie dei genitori e mandrie industriali di strati e pollame di carne.
  2. Controllo batteriologico dello stato degli incubatoi.
  3. Controllo batteriologico dei mangimi e dell'acqua potabile che entrano nella fattoria.
  4. Controllo di laboratorio di ogni lotto di prodotti presso gli impianti di lavorazione della carne. Controllo di qualità della disinfezione quotidiana dopo la fine del turno di lavoro.
  5. Studi su tiroide-tifo in KRNGA di allevamento di giovani galline all'età di 55 giorni con il successivo abbattimento di individui con reazione positiva.
  6. Gli studi sulla salmonellosi sono necessari quando si ottiene un certificato per i prodotti. Inoltre, gli studi batteriologici impongono la registrazione di documenti veterinari per il permesso di impegnarsi nella produzione e nella lavorazione di prodotti agricoli, la consegna di pollame da macello, l'invio di prodotti avicoli finiti alle reti commerciali.
  7. Tutti i lavoratori delle imprese di lavorazione del pollame e della carne sono tenuti a sottoporsi a un esame fisico annuale, compresi i test per la salmonellosi. Le persone che hanno sostituito con segni di infezioni respiratorie o intestinali non sono autorizzati a lavorare.

Sanzioni di servizi veterinari

Le aziende agricole soggette a restrizioni sono soggette a restrizioni. La vendita di pollame vivo, uova da cova, lanugine e ferma piume. La carne di galline malate di salmonellosi è vietata a vendere nella rete di ristorazione.

Al momento della macellazione, gli organi interni interessati vengono smaltiti e la carcassa viene fatta bollire per 2,5 ore o inviata per produrre cibo in scatola. Se ci sono cambiamenti nei muscoli della carcassa, gli uccelli vengono scartati. Le uova ottenute da bestiame disfunzionale vengono inviate alle imprese alimentari che producono prodotti di pasticceria e prodotti da forno ad alta temperatura. È vietato fare melange e uova in polvere da tali uova.

Le restrizioni vengono rimosse dalla fattoria dopo un doppio test di laboratorio per il trasporto della salmonella, nonché dopo tre mesi dall'ultimo caso della malattia.

Guarda il video: Galline e polli, occhio ai pidocchi (Luglio 2019).