Informazioni generali

Rafflesia (fiore): descrizione e foto

Rafflesia (con l'Indonesia - "fiore di loto") - un genere di piante-parassiti in fiore, che comprende circa 28 specie. La sua gamma copre il territorio dell'Indonesia, le Filippine, la Tailandia, la penisola di Malacca, le isole di Kalimantan, Giava e Sumatra.

Secondo fonti non ufficiali, per la prima volta, la rafflesia fu scoperta nel 1797 sull'isola di Java dall'esploratore francese Louis Auguste Deschamps. Tuttavia, nel 1798, quando gli inglesi catturarono la sua nave, tutti i record e le illustrazioni caddero nelle mani degli invasori e non furono disponibili per la scienza occidentale fino al 1954.

La data ufficiale di apertura di questo rappresentante del mondo della flora cade nel 1818. Poi è stato trovato nelle foreste pluviali dell'Indonesia, nel sud-ovest di Sumatra, durante una spedizione guidata da un esploratore britannico, Sir Stamford Raffles, da cui il fiore ha preso il nome. La prima pianta insolita vide una guida locale, l'assistente medico e naturalista Joseph Arnold. L'esemplare trovato era un enorme fiore senza foglie e uno stelo che raggiungeva un metro di diametro e pesava più di 6 kg. Più tardi questa specie fu chiamata Rafflesia Arnold. Oggi è il rappresentante più famoso del genere ed è uno dei tre fiori più grandi del pianeta.

Rafflesia Arnold - una pianta gigante, fiori singoli in fiore, che possono avere un diametro di 60-100 cm e un peso superiore agli 8-10 kg. Il detentore del record di questa specie ha raggiunto dimensioni impressionanti - 106,7 cm, e anche la più piccola varietà, la Rafflesia baletei, ha un diametro medio di 12 cm.

Una pianta unica non ha un gambo e foglie, vale a dire i principali organi coinvolti nella fotosintesi. Poiché la sola rafflesia non è in grado di sintetizzare sostanze organiche vitali, si sviluppa a causa del parassitismo sui tessuti (steli e radici) delle piante ospiti, che di solito sono liane appartenenti alla famiglia Vinogradov.

L'unica parte visibile della pianta sono i cinque petali carnosi simili a pancake di un intenso colore rosso, coperti da macchie bianche disposte casualmente. Un bocciolo gigantesco fiorisce proprio sul terreno, emettendo allo stesso tempo l'odore della carne avariata, da cui hanno ricevuto un altro nome - "fiore cadavere". L'odore e l'aspetto sgradevoli attraggono gli insetti impollinatori, che sono il più delle volte le mosche della foresta, trasportando il polline da un maschio a un fiore femmina. La maggior parte dei tipi di lotteria sono bisessuali, ma alcuni appartengono a piante poligame, che possono essere sia bisessuali che omosessuali.

Nel caso della fecondazione del fiore femminile e dell'aspetto dell'ovaio, dopo 7 mesi il frutto matura, con una media di 2-4 milioni di semi. Inoltre, il destino della rafflesia è deciso con la partecipazione di grandi animali (elefanti, cinghiali), che schiacciano i frutti duri e trasferiscono i semi che sono rimasti attaccati agli arti in altri luoghi.

I piccoli mammiferi e alcuni insetti, incluse le formiche, partecipano spesso al processo di distribuzione. Da un numero enorme di semi, solo uno o due germini, superando una lunga via di sviluppo.
Dopo che il seme del fiore parassita cade sulla liana, la sua corteccia inizia a gonfiarsi solo 1,5-3 anni dopo, formando una sorta di gemma, che presto si trasforma in un bocciolo che matura circa 9 mesi in più. Quando arriva il momento, si apre in un enorme fiore rosso mattone. Nonostante il lungo processo di sviluppo, la durata della rafflesia ha un tempo molto breve - solo 2-4 giorni. Dopo questo tempo, rimane solo una massa nera informe dal fiore.

Oggi tutte le specie di questa pianta sono in pericolo, la ragione di ciò è la massiccia deforestazione delle foreste tropicali sotto la piantagione, che sta rapidamente riducendo i luoghi in crescita dei rappresentanti esotici del mondo della flora.

In Indonesia, nella provincia di Suratthani, in Tailandia, e nello stato di Sabah, in Malaysia, la rafflesia è ufficialmente insignita del titolo di fiore nazionale.

La storia della scoperta della rafflesia

Ufficialmente, la rafflesia fu scoperta nel 1818. Il fiore fu trovato nei tropici dell'Indonesia, sull'isola di Sumatra. La spedizione, che ha scoperto la pianta, era diretta da Sir S. Raffles. Un fiore insolito è stato visto per la prima volta da un direttore d'orchestra, l'assistente naturalista D. Arnold. L'esemplare che è stato trovato impressionato dalle sue enormi dimensioni. E il fiore non aveva un gambo e radici. La pianta trovata ha preso il nome dal capo della spedizione e dal naturalista medico.

Diffusione areola

La Rafflesia ha più di trenta diverse specie. Questa pianta si trova solo nel sud-est asiatico. Il fiore di Arnoldi rafflesia cresce solo sulle isole di Sumatra e Kalimantan. Tutte le altre specie sono in Giava, nelle Filippine e in Malacca. I fiori giganti crescono solo nella giungla, ma a causa del loro massiccio abbattimento, le piante potrebbero presto sparire completamente dal nostro pianeta.

Descrizione del fiore

Il fiore più grande è la rafflesia. Appartiene alla specie parassita. Il fiore non ha un gambo e foglie, ed è montato su ventose. Sono dentro la pianta. Con l'aiuto di ventose, la rafflesia si rifornisce di nutrienti essenziali per la vita.

L'unica parte della pianta visibile è il fiore. Cresce attraverso la corteccia. Il fiore cresce da 60 a 100 centimetri di diametro, il suo peso raggiunge gli otto chilogrammi. Colore: marrone-rossastro, con grandi macchie bianche. La dimensione dei fiori dipende dal tipo di pianta.

Ad esempio, il peso dell'arnaldo rafflesia può essere fino a dieci chilogrammi, e il diametro del germoglio aperto può essere fino a un metro. In patma è molto più piccolo - solo trenta centimetri. Il diametro del colore della rafflesia rhizantes e della sapriya oscilla tra 10 e 20 cm.

Rafflesia è un fiore che ha cinque petali carnosi con uno spessore di tre centimetri ciascuno, che sono attaccati al nucleo nella forma di una ciotola. Al centro c'è una colonna (o colonna) che si espande verso l'alto. C'è un disco coperto di punte.

Riproduzione dei fiori

La rafflesia ha frutti che assomigliano a bacche enormi, che contengono molti semi (fino a quattro milioni). Certo, sono immangiabili e sono facili da avvelenare. La stessa pianta non può moltiplicare. È aiutato da insetti e animali. Attaccano i frutti e spargono i semi nella giungla. Gli insetti sono attratti anche dal colore e dall'odore luminosi. Quando si muovono, le loro zampe cadono nel solco e i semi si attaccano al polline appiccicoso. Ma anche su un milione di spore, solo dozzine germogliano.

Le vittime della pianta sono principalmente alberi con gambi o radici danneggiate. Allo stesso tempo non danneggiano. La rafflesia è un fiore gigante, ma cresce lentamente. Il luogo in cui la pianta è bloccata inizia a gonfiarsi dopo un anno. Questo periodo può essere di diciotto mesi. Il bocciolo pieno appare in circa 2-3 anni.

Le lotterie impollinano principalmente le mosche. Sono attratti dall'odore putrido che emana dal fiore. La stessa pianta vive a lungo. Il germoglio può maturare entro tre anni e sono necessari alcuni mesi per aprire il fiore. La sua vita dopo aver aperto il bocciolo dura solo pochi giorni. Poi il fiore inizia a marcire, trasformandosi in una massa nera informe.

Una volta completato il processo, si forma una nuova ovaia. Si sviluppa entro sette mesi. Poi un piccolo frutto appare sul sito dell'ovaio, simile ad una bacca enorme. Contiene semi molto piccoli delle dimensioni di un seme di papavero.

Uso della rafflesia

Il fiore della rafflesia, la cui foto è in questo articolo, è usato nella medicina tradizionale. La pianta viene utilizzata per il recupero dopo il parto. Inoltre, i fiori sono usati come afrodisiaco. Le proprietà che gli vengono attribuite non hanno prove scientifiche.

Fatti interessanti

I residenti delle isole delle Filippine e dell'Indonesia sono convinti che la rafflesia (un fiore gigante) contribuisca al ritorno della potenza. Le donne dopo il parto per estrarre la figura snella fanno un estratto dai boccioli della pianta. Lo stesso strumento è stato a lungo usato dai nativi come un farmaco emostatico naturale.

In Malesia esiste un parco naturale in cui viene appositamente coltivata la rafflesia. E in molte varietà. Per l'attrazione costante dei turisti, i termini per aprire i boccioli di rafflesia sono selezionati in modo che in alta stagione si possa ammirare il magnifico fiore gigante. Naturalmente, questo aumenta l'interesse dei turisti in questo paese.

Rafflesia ha un concorrente - amorfofalo titanico. Ha la più alta infiorescenza. La pianta produce un odore sgradevole e la larghezza dei fiori è il più vicino possibile alla dimensione della rafflesia.

Loto morto

La Rafflesia appartiene alle piante da fiore parassite della famiglia Rafflesian e ha più di 30 specie. Cresce solo sul territorio del sud-est asiatico: queste sono principalmente le isole di Sumatra, Giava, Kalimantan, nelle Filippine e nella penisola malese. I rappresentanti di questa famiglia possono essere trovati solo nella giungla, la cui area sta rapidamente diminuendo a causa della massiccia deforestazione delle foreste tropicali, e quindi tutte le specie sono in pericolo.

Queste meravigliose piante sono notevoli soprattutto perché i fiori di alcune specie, ad esempio la rafflesia di Arnold, pesano da otto a dieci chilogrammi e hanno dimensioni record di diametro - circa un metro, essendo il fiore più largo sulla terra. È vero, non tutte le specie di questo fiore hanno dimensioni simili. C'è un altro tipo di pianta, i cui fiori sono anche classificati come grandi - Patma con un diametro di infiorescenza di 30 cm. Ma le dimensioni di tali rappresentanti della famiglia Rafflesiana come Sapria e Rizante variano da 10 a 20 cm.

La famiglia stessa fu battezzata in onore di Thomas Stamford Raffles, capo della spedizione sull'isola di Sumatra, che divenne famoso per aver fondato Singapore. Ma la prima pianta trovata fu la Rafflesia Arnold, che prese il nome da Joseph Arnold, che partecipò alla stessa spedizione.

È interessante notare che la gente del posto chiamò questa pianta "fiore di loto", "giglio mortale", "fiore spazzino", "loto morto" e usato come medicinale: le donne bevevano l'estratto di gemma per ripristinare la figura dopo il parto, e gli uomini usavano fiori di rafflethia per aumentare la potenza.

La pianta scoperta da Joseph Arnold era piccola per il suo genere, ma era già impressionante: il suo diametro era di circa novanta centimetri e pesava non più di sei chilogrammi. Successivamente, i botanici hanno trovato esemplari più grandi. Il diametro massimo del fiore, che è stato registrato dagli scienziati, era di 106,7 cm - e al momento è il fiore scoperto più ampio del nostro pianeta.

Caratteristiche biologiche della pianta

Nonostante il fatto che, secondo i segni esterni, la rafflesia di Arnoldi somiglia molto ad un enorme fiore, in realtà non lo è, poiché essendo una pianta parassita, non ha bisogno di fotosintesi, e quindi foglie, gambi e radici che sono attivamente coinvolti in questo processo, il grande fiore del mondo non ha.

Le sostanze nutritive di cui la Rafflesia Arnoldi ha bisogno per il pieno sviluppo, lei ottiene, nutrendosi del succo del suo "maestro" con l'aiuto di ventose. Pertanto, il "proprietario" su cui il parassita vivrà per diversi anni, sceglie con molta attenzione e lo tratta con attenzione, senza causare alcun danno speciale.

Nel ruolo di "ospite" della rafflesia, solo il tipo di piante è adatto, la linfa delle cui radici può risvegliare i suoi semi. Quindi la "pianta ospite" determinerà la direzione di crescita dei ventosi, con cui il parassita prenderà le sostanze di cui ha bisogno.

Coltivare il più grande fiore del mondo preferisce sulla vite del genere Cissus o sugli alberi, parte del sistema radicale di cui è emersa in superficie. Una volta su queste piante, i semi della rafflesia producono fili sottili e penetrano sotto la corteccia dell '"ospite" in alcun modo danneggiandolo.

Vita rafflesia

Dopo che i semi di rafflesia con l'aiuto di ventose vengono introdotti nella liana, essi non si manifestano per un anno e mezzo (i semi che non potrebbero penetrare nella corteccia di un albero muoiono col tempo).

Dopo diciotto mesi, si forma un ispessimento simile a un rene sulle radici o sul gambo dell'ospite. Quando la crescita raggiunge le dimensioni della cam di un bambino, si apre - un bocciolo appare con petali rosso mattone. Di solito, la rafflesia Arnoldi trascorre almeno tre anni in questo processo.

Per maturare e trasformarsi in un fiore, una gemma impiega dai nove ai diciotto mesi. Il fiore che sboccia della rafflesia di Arnold ha cinque petali di circa 3 cm di spessore e 45 cm di lunghezza.

Questi petali sono di solito di colore rosso o marrone e ricoperti da un numero enorme di crescite e macchie bianche verrucose. Nonostante la lunga maturazione, il fiore stesso non vive più di quattro giorni, dopodiché inizia a decomporsi e la rafflesia di Arnold si trasforma presto in una massa nera informe.

Essendo sbocciata, la rafflesia emette l'odore della carne marcia, attirando a sé le mosche, che usa per l'impollinazione. Insetti, essendo sul disco di fiori, coperti di piccole spine flessibili, impigliati in essi.

Cercando di uscire, cadono al di sotto e finiscono nel solco anulare, e da lì i peli più fini li indirizzano verso gli stami. Questi, a loro volta, attaccano al volo il polline appiccicoso, dopo di che gli insetti, cercando di decollare, si ritrovano nei fiori, fertilizzando così gli ovuli (queste piante sono per lo più bisessuali).

I frutti di Arnold rafflesia hanno una forma simile a una bacca e consistono in una massa viscosa, una polpa, nel mezzo della quale si trovano da 2 a 4 milioni di semi piccoli. Per maturare, il feto dura circa sette mesi ei semi maturi cercano un "ospite" adatto in un modo piuttosto interessante: dopo che un animale arriva e schiaccia il frutto maturo, i semi si attaccano istantaneamente alle sue membra, iniziando così la "ricerca" per l'adatto le piante Fortunato, tuttavia, non tutti.

Storia della scoperta

Questa stupefacente pianta originaria del Sud-est asiatico ha molti altri nomi che gli abitanti del luogo hanno dato - "fiore dello spazzino", "loto morto", "loto di pietra" e "giglio mortale".

La Rafflesia fu scoperta nel 1818, quando uno dei fiori cresceva fino a 90 cm di diametro e 6 kg - queste dimensioni già impressionavano il team di spedizione. Il loto morto è stato scoperto durante l'esplorazione di Sumatra. Il leader del gruppo Thomas Raffles, che è anche il fondatore di Singapore, ha notato una strana pianta. In suo onore, e chiamato la famiglia delle piante. Ma il primo fiore scoperto prese il nome da uno dei membri della spedizione, Joseph Arnold - Rafflesia Arnoldi.

Gli abitanti dell'isola usavano infusioni di fiori per scopi medicinali - per ripristinare il corpo femminile dopo il parto e per migliorare il potere maschile.

La larghezza del più grande rappresentante del loto di pietra è di quasi 107 cm. Non esiste un fiore più grande sul pianeta.

Ora la rafflesia può essere trovata nella giungla non solo sull'isola dove è stata trovata, ma anche nelle isole di Kalimantan, Giava, Malacca e anche nel sud-est asiatico.

Quando viene aperto, la gemma vive solo fino a 4 giorni, e dopo la fioritura inizia a decomporsi. È difficile non riconoscerlo: una grande depressione rotonda a forma di ciotola è circondata da 5 petali carnosi. All'interno del groove c'è una collezione di stami e carpelli.

Dalla base, che è chiamata disco, è l'espansione della rientranza verso l'alto. Il disco è coperto di punte. Dalla pianta è l'odore, come dalla carne marcia. Attrae insetti come mosche per l'impollinazione.

Ci sono circa 30 tipi di rafflesia - ognuno ha le sue caratteristiche. La più piccola, rafflesia patma, ha fiori fino a 30 cm, e in tuan-mude sono già circa 1 m. Il colore dei fiori è rosso vivo e marrone con macchie sullo sfondo.

Caratteristiche della pianta

Rafflesia cresce e vive dal cosiddetto maestro. Molto spesso si tratta di piante rampicanti o radici di alberi che colpiscono la superficie della terra.

La Rafflesia sceglie il suo luogo di residenza con molta attenzione, poiché mangerà solo grazie alla seconda pianta. Per fare questo, ha una ventosa alle radici, che assorbono tutti i nutrienti, mentre il proprietario non muore.

Dopo aver colpito la pianta desiderata, i processi sottili che si trovano sotto la corteccia della pianta di cura escono dai semi. Come piccoli semi penetrano nella pianta stessa è ancora un mistero.

Vita di fiori

Per quasi un anno e mezzo, il seme all'interno dell'ospite non si fa sentire - con l'aiuto di ventose sulle sue radici, si nutre di tutte le sostanze necessarie. Dopo che il seme matura, appare un rene nel sito di introduzione - una crescita particolare sulla corteccia. A volte ci vogliono fino a 3 anni dalla semina alla crescita. Questo è il futuro bocciolo che matura da 9 mesi a 1,5 anni.

Ora la pianta esotica è minacciata di estinzione: la deforestazione permanente delle foreste tropicali riduce il numero di posti per la vita della rafflesia.

Abbiamo imparato che la rafflesia nella giungla si può trovare in base a questa caratteristica: quando fiorisce, basta essere guidati dall'odore della carne viziata. Но поскольку длится период цветения не очень долго — только счастливчикам может повезти встретить эту диковинную лилию.

Какая раффлезия на самом деле — смотрите видео

Guarda il video: Aro Titano: il fiore più grande e più puzzolente del mondo (Luglio 2019).