Informazioni generali

Allevamento invernale di bestiame

L'erba verde è la dieta più corretta e naturale per il bestiame. Nell'erba ci sono tutti i nutrienti necessari per una corretta alimentazione dei ruminanti.

Esistono diversi sistemi di pascolo al pascolo: freestyle, al guinzaglio, guidati. Ma il più efficace in termini di aumento del volume di produzione di latte e aumento di peso è stato il pascolo 24 ore su 24.

Vantaggi del contenuto di pascolo del bestiame

Il mantenimento del pascolo dei bovini è praticato in quasi tutte le latitudini del globo. Proprio da qualche parte questo processo si svolge tutto l'anno, e nella maggior parte delle regioni del nostro paese - durante i 3-4 mesi più caldi. Anche per un periodo così breve, la conversione del bestiame alla manutenzione dei pascoli ha molti vantaggi rispetto allo stallo:

  1. Riduzione dei costi del 25-30%. L'erba verde è il cibo più economico. Costa 2-3 volte meno di qualsiasi analogo per il contenuto di stallo, quindi la redditività della produzione di latte o di carne sarà più alta.
  2. Elevato valore biologico delle erbe verdi. Il pascolo su questa base di foraggio dà un'alta produzione di latte - fino a 20 chilogrammi o più - e un aumento intensivo della massa di carne.
  3. Produttività. Udoi diventa non solo superiore del 25-30%, ma il prodotto stesso diventa più prezioso - c'è molto carotene in esso, il latte è più grasso e gustoso. Non c'è da stupirsi se il migliore è il latte alpino e olandese, mentre il prodotto ottenuto dalle mucche che ricevono insilati, ha un sapore basso.
  4. Migliorare gli animali. Quando pascolare al pascolo elimina gli effetti della nutrizione sbilanciata nel periodo di stallo.
  5. Effetto positivo sulla riproduzione. Tassi di fertilità più elevati, la prole diventa più vitale, e in generale ci sono meno complicazioni nel parto.

Quali sono i pascoli migliori?

Il pascolo dei bovini è meglio praticato su pascoli intensivi coltivati. Si tratta di terreni foraggeri altamente produttivi, pretrattati dagli arbusti e seminati con varie erbe con un buon valore nutrizionale.

La base è costituita da: loglio di quattro diverse varietà con diversi periodi di maturazione e due tipi di trifoglio o legumi altamente nutritivi. Un campo per stagione viene scaricato fino a 10 volte.

Regole di base per il pascolo del bestiame

  1. Mantenere una mandria di oltre 200 obiettivi poco pratici. Con un gran numero di bestiame al pascolo, parte dell'erba sarà semplicemente calpestata.
  2. L'area di prati verdi per unità di bestiame è di 0,5 ettari per gli animali adulti e di 0,2 ettari per gli animali giovani.
  3. Trasferire completamente le mucche alle stalle quando le piante non sono inferiori a 10-12 cm.
  4. La transizione verso una base alimentare verde dovrebbe essere graduale, nei primi 10 giorni gli animali devono essere nutriti.
  5. Puoi iniziare la stagione dei pascoli due settimane prima se pascoli il bestiame sulla segale o sul crucifere invernale.
  6. Per evitare l'override di forbs, le aree non consumate devono essere falciate.
  7. L'altezza dell'erba non deve essere superiore a 15 cm, se è di 20-25 cm, quindi gli animali in media mangeranno il 35-40% in meno.
  8. I ciuffi di erba e tosatura parziale migliorano la base nutrizionale.
  9. È molto importante fornire agli animali l'accesso al sale - 150 g al giorno per vacca.
  10. Bere acqua in abbondanza - fino a 120 litri per animale.

Ripristino dell'approvvigionamento alimentare

Con il pascolo intensivo, i pascoli sono esauriti. Per ripristinare e aumentare la loro produttività, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • semina con trattamento preliminare del suolo,
  • semina senza lavorazione fino alla profondità della fioriera,
  • semina superficiale di semi prima del periodo piovoso,
  • fertilizzante con complessi minerali e composti azotati,
  • inondazioni con acque di fusione in primavera.

Ciascuno di questi metodi aumenterà l'efficienza della base del foraggio del pascolo del 35-40%. Ma il più efficace ha un miglioramento completo, cioè una combinazione di diversi metodi. Quindi puoi aumentare la produttività del pascolo di 2-3 volte.

Regole per il pascolo di bestiame e pollame negli insediamenti

Oltre ai grandi agricoltori, ci sono singole fattorie. E trasferiscono anche i loro animali per l'alimentazione dai pascoli in estate. Le regole del pascolo sono determinate dalle autorità locali, cioè dall'amministrazione di una particolare località. Determinano l'organizzazione del pascolo, determinano le aree per i pascoli e il cammino del bestiame.

Di conseguenza, le regole variano a seconda della località specifica, ma praticamente in ogni corpo, è possibile trovare disposizioni simili, ad esempio:

  • Gli animali devono pascolare su pascoli recintati, al guinzaglio o sotto la supervisione di un proprietario di bestiame o di un uccello.
  • I cavalli possono essere nutriti solo in uno stato di deambulazione.
  • Il proprietario è obbligato ad accompagnare gli uccelli in un bacino artificiale naturale o artificiale.
  • Bannato senza scrupoli al pascolo di bestiame e pollame lungo le strade.
  • Prima dell'inizio della stagione di pascolo, il proprietario dell'animale domestico deve contattare l'amministrazione per l'assegnazione del sito e il suo leasing per il periodo estivo.
  • Il proprietario è responsabile dell'inquinamento delle strade e dei marciapiedi del bestiame.
  • I bovini devono essere etichettati con l'assegnazione di un numero individuale.
  • In caso di mortalità del bestiame, è imperativo informare l'amministrazione e non smaltire i cadaveri degli animali da soli.
  • I maiali dovrebbero essere tenuti solo in penne, senza pascolo e senza accesso ad altri animali.

Un elenco completo delle norme per il mantenimento del pascolo del bestiame deve essere ottenuto dalle autorità locali, poiché in caso di violazione, il proprietario dovrà affrontare una sanzione amministrativa di una multa.

In quali regioni il pascolo avviene nel tardo autunno e in inverno

Poiché la Russia è tradizionalmente considerata un paese in cui le condizioni climatiche sono piuttosto severe, gli inverni sono gelidi e nevosi, il pascolo invernale nelle sue vaste distese sembra completamente impossibile. E in effetti, per gli allevatori nazionali un approccio simile al mantenimento della mandria non è tipico.

Nel frattempo, gli americani praticano con successo tutto l'anno il pascolo all'aria aperta, e questo sistema funziona meravigliosamente anche negli stati più settentrionali del paese.

In particolare, gli allevatori portano regolarmente i loro animali dal Nord Dakota ai pascoli invernali, dove la temperatura media di gennaio varia da -8 a -16 ° C e la temperatura minima registrata è di -51,1 ° C. Abbastanza con successo, l'eliminazione degli animali ai pascoli nel tardo autunno e anche in inverno può essere effettuata (e in parte effettuata), in particolare in regioni come:

  • Distretto Federale Centrale della Russia,
  • Lower Volga,
  • Siberia orientale
  • Baikal,
  • transcaucasica,
  • Caucaso del Nord
  • Asia centrale
  • Kazakistan.

In questi territori, gli allevatori di bestiame hanno l'opportunità di utilizzare gli enormi pascoli naturali disponibili: steppa, semi-deserto e deserto. È a causa del clima rigido che le piante che crescono qui, nel processo di evoluzione, sono riuscite a sviluppare un sistema di radici molto forte e potente, consentendo non solo una rapida crescita durante il periodo di riscaldamento, ma anche un manto erboso di alta qualità con alto valore di foraggio.

avena selvatica

I vantaggi del pascolo invernale

Il bestiame da pascolo in qualsiasi momento dell'anno ha diversi vantaggi rispetto ai guidati, vale a dire:

  • aiuta a ridurre il costo del bestiame, in particolare il costo di acquisto, consegna e conservazione dei mangimi (riducendo il costo consente prezzi più bassi per carne e prodotti lattiero-caseari, il che rende la produzione più competitiva),
  • permette in modo molto efficace e praticamente senza fare ulteriori sforzi per preparare il pascolo per la semina futura. Durante l'alimentazione, gli animali con i loro potenti zoccoli calpestano la parte terrestre del seme. Di conseguenza, la semina naturale ha luogo, producendo un rendimento molto alto già nel prossimo anno grazie a una grande quantità di fertilizzanti organici - sterco di vacca e urina, e l'agricoltore non sostiene alcun costo per l'acquisto e l'applicazione di tali fertilizzanti,
  • Aumenta la redditività della mandria: la possibilità di movimento attivo e libera scelta di cibo è il modo migliore per prevenire la zoppia - una delle patologie più comuni nei bovini tenuti nelle stalle. Inoltre, stare all'aria aperta rafforza l'immunità degli animali, allena i loro sistemi muscolari, respiratori e cardiaci,
  • gli indicatori ecologici della carne e dei prodotti lattiero-caseari stanno migliorando: il pascolo obbligatorio obbligatorio sui pascoli nei paesi sviluppati è considerato il requisito principale che determina il livello di allevamento degli animali biologici.

Gli agricoltori dicono che è molto facile abituare la mandria al pascolo invernale. Non è necessario lasciarli nella stalla dopo la prima caduta di neve, e invece inviarlo al pascolo come se nulla fosse accaduto. Gli animali intelligenti capiscono subito che l'erba non è scomparsa, ma è sotto la neve e comincia a rimuoverla facilmente. Al contrario, ricevendo alimenti pronti da un agricoltore premuroso, la bestia, secondo tutte le leggi della psicologia, capisce che qualcun altro dovrebbe lavorarci (l'auto-produzione di mangimi è lavoro) e richiederà cibo, dimostrando quanto sia affamato con tutto il suo aspetto.

Cosa devi nutrire

Nonostante il fatto che una certa quantità di deadwood durante la stagione fredda dell'anno, gli animali possono trovare sotto la neve, questo non è sufficiente per una dieta a tutti gli efetti che fornisce una crescita normale e una buona produttività.

È per questo motivo che la tecnologia del pascolo libero in inverno e in estate è significativamente diversa l'una dall'altra. In particolare, quando si invia una mandria a un pascolo innevato, l'agricoltore deve prima assicurarsi che vi sia un ulteriore alimento sotto forma di rotoli con mangime. Queste strisce sono racchiuse nella forma di una penna, e solo dopo che il bestiame inizia lì.

Come supplemento vengono utilizzati mangimi grossolani (fieno, paglia, haylage) e miscele speciali di piante selvatiche e coltivate con fusti alti, ad esempio principalmente mais e avena. Inoltre, nella dieta degli animali deve essere presente componente minerale (premiscele e altri supplementi nutrizionali).

La corretta integrazione di animali al pascolo libero in inverno ha i suoi segreti:

  1. Numerose andane destinate a nutrire i greggi durante l'inverno si trovano sul pascolo, ma gli animali sono avviati solo su aree recintate separate e, oltre al primo anello di recinzione, è necessario effettuare un secondo anello, altrimenti gli animali curiosi distruggeranno tutte le riserve accumulate nei primi giorni, cercare l'erba sotto la neve. Mentre il cibo viene alimentato dai rotoli, la recinzione viene trasferita al sito adiacente.
  2. I rotoli con l'erba più pregiata e di alta qualità sono destinati alle bambine dell'ultimo trimestre di gravidanza e ai primi giorni di allattamento.
  3. Finché nell'erba c'è abbastanza erba secca, i bovini vengono pascolati in aree dove non ci sono rotoli con mangimi aggiuntivi. Sono autorizzati a nutrire altri animali solo nel momento in cui diventa chiaro che non hanno più bisogno dell'alimentazione dei pascoli.
  4. L'uso del pascolo invernale avviene in linea di principio da parcelle lontane ai vicini, che si trova vicino al luogo di stoccaggio delle scorte di riserva. Una tale sequenza è la più razionale.

Va notato che le erbe secche nei rulli, sotto l'influenza di aria fredda e ventilazione naturale, mantengono la loro freschezza molto meglio e più a lungo di quando immagazzina il cibo in una stanza chiusa. Anche sotto uno strato di neve, il fieno può rimanere fragrante, come se fosse conservato, grazie al quale gli animali godono di tale cibo con piacere speciale (e al freddo, come sapete, l'appetito è eccellente, quindi il sistema del pascolo invernale consente non solo di migliorare la salute degli animali, ma anche aumentare il loro grasso e aumento di peso).

Nell'inverno nevoso, non è necessario nutrire in modo speciale il bestiame al pascolo: quando si cerca l'erba sotto la neve, la si raccoglie con il muso o si raggiunge il contenuto dei rotoli innevati, gli animali mangiano il cibo mescolato alla neve, provvedendo cibo e acqua.

Tuttavia, se non c'è neve nel pascolo, ci deve essere acqua potabile lì. Come regola generale, gli animali devono essere nutriti dopo ogni poppata.

Protezione del bestiame dai venti freddi e dalle tempeste di neve

Quando si spedisce il bestiame per il pascolo invernale, non bisogna dimenticare che la resistenza al freddo degli animali da fattoria di razze diverse ha i suoi limiti. Si raccomanda di proteggere il bestiame da gelate più gravi, portandole in luoghi di alimentazione speciali. Oltre alle basse temperature, venti forti, bufere di neve e tempeste di neve sono anche pericolosi per gli animali. Per non distruggere la mandria in condizioni così estreme, le penne vengono sistemate vicino al pascolo: tettoie, recinti con muri ben riscaldati o stanze semiaperte con una superficie di almeno 0,5 metri quadrati. m per capo di piccoli bovini e 3 metri quadrati. m per ogni testa di un grande (metà della normale area del solito granaio).

Al fine di evitare l'ipotermia, il pavimento in tali strutture è fittamente ricoperto di paglia o altri rifiuti. In un simile rifugio, la mandria viene mantenuta fino a quando il tempo si normalizza.

Il pascolo libero durante la stagione fredda è ancora percepito da alcune persone come un denso Medioevo, eppure, in realtà, questo approccio è utilizzato dalle più moderne aziende zootecniche dell'Occidente. Ha una profonda motivazione scientifica, comprovata efficienza economica e soddisfa elevati standard di agricoltura biologica.

Guarda il video: Allevamento di animali di bassa corte: specie diverse devono vivere assieme (Dicembre 2019).

Загрузка...